Eleonora Manfroni

I miei dipinti nascono dal desiderio di condividere, di comunicare, di arrivare al cuore delle persone, attraverso un'arte che considero testimonianza tangibile, e non più astratta, di quanto mi scorre dentro, testimonianza di ciò di cui la Vita mi ha arricchita: esperienze che sono state, nella gioia e nel dolore, di grande stimolo per la mia crescita personale.

Le mie opere si ispirano al mio essere donna e madre e a ciò che i miei figli, i miei più grandi maestri, mi permettono di scoprire ed imparare ogni giorno... si ispirano all'amore, al miracolo che per me rappresenta il rapporto con loro, ma si ispirano anche alla nostalgia, al ricordo, alla speranza, alla preghiera... e spesso anche alla perdita... perchè anche un figlio "perso", in realtà, non è mai perso per la sua mamma.

Nelle mie opere, che realizzo su tela e pannelli di legno, utilizzo per lo più colori forti e caldi come il giallo, l'ocra rossa, l'arancione, il verde oro ma anche il color terra, per dare risalto alle tematiche che sviluppo nel mio percorso grafico-pittorico attraverso tonalità che sono un po' lo specchio della mia anima...

Ho iniziato a dipingere qualche anno fa, per me stessa e per passione, da completa autodidatta: a partire dall'agosto 2014 (dal momento in cui ho creato la mia pagina Fb) ho iniziato a realizzare molte tele su commissione e, come spiego a chi me le richiede, non essendo io una ritrattista, mi occupo relativamente di lavorare sulla somiglianza fisica, quanto piuttosto sul rendere palpabile l'emozione, il legame che unisce i soggetti delle mie opere... che alla fine penso sia un po' quello che contraddistingue il mio stile e ciò in cui chi ama i miei lavori, si riconosce maggiormente. Per farlo amo leggere, o ascoltare, la storia di chi mi commissiona il dipinto, perchè trattandosi spesso di completi sconosciuti, attraverso i loro racconti posso visualizzare l'immagine, sentire l'energia e stabilire così quella connessione sottile che mi permette di creare per loro e di non essere più "completi sconosciuti".

C'è un sottile legame invisibile che lega i cuori delle persone attraverso emozioni conosciute,condivise e condivisibili. La tecnica, lo ammetto, è un po' improvvisata... ma se da un lato questa cosa può a volte rappresentare un limite, dall'atro mi permette di non essere schiava di alcuna regola, di sperimentare e di lasciare che il processo creativo dia vita a ciò che è dentro di me in quel preciso istante, passo dopo passo e, perchè no, anche errore dopo errore.

Non ho mai dipinto nulla che non rispecchiasse esattamente ciò che provavo nel momento in cui lo facevo, nella gioia, nel dolore, così come nella preghiera.... così accade quando si dipinge col cuore... Ecco cosa troverete qui... poca tecnica magari, ma tanto cuore.... e tutto quello che si fa col cuore riesce... sempre.

Grazie per essere qui.

Sista